Il giro e la salita del Monte Venda 601 m s.l.m.

Da Castelnuovo di Teolo, sentiero che fa parte dell’Alta Via n. 2 e del sentiero n. 4

Lasciando l’auto poco sotto la Chiesa nel comodo spazio in sterrato che può contenere una ventina di auto, si scende in direzione Teolo per una cinquantina di metri per poi girare a sx lungo Via Ronco e in prossimità della prima curva, sempre sulla sx, inizia il nostro sentiero con segnale indicatore n. 2

Subito una salita di tutto rispetto nel bosco, tra castagni, faggi, carpini, pungitopo e l’inconfondibile sottobosco devastato dal passaggio dei numerosi cinghiali che approfittando della libertà hanno creato il loro abitath ideale

Il sentiero, sempre sicuro e ben segnalato, sbuca su una distesa erbosa che lambisce le viti piantate a terrazzamenti, permettendo una vasta panoramica della pianura padana inferiore e i Colli meridionali. Immettendosi nuovamente nel bosco, incrocia moltissime altre tracce di passaggio e dopo essersi portato completamente esposto a sud, si interseca con il sentiero n. 4 in località Crinale del  Carpanè  a quota 423 m s.l.m che raggiunge in breve tempo i ruderi del Monastero degli Olivetani, gli enormi ripetitori con le loro orribili antenne e  l’ex base americana con i suoi segreti

Tornando al bivio, il percorso scende rapidamente il costone fino a via Monte Venda, segue brevemente la carreggiata e nuovamente sulla dx entra nel bosco girando attorno al Colle Baiamonte (486 m s.l.m.) fino alla strada asfaltata che a sx in leggera salita ci riporta al parcheggio vicino la Chiesa di San Biagio

Sentiero non adatto alle Mtb e alla pratica del Nordik Walking

3 h comprese le soste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie Read More Ok