Monte Cengio 1354 m s.l.m.

Da Casale, frazione di Cogollo del Cengio, alla fine dell’abitato, piccolo parcheggio poco prima dell’innesto dei due sentieri.

Subito la pendenza iniziale rende chiara l’idea di che cosa ci si deve aspettare, dal basso sembra impossibile che ci sia un sentiero che possa raggiungere la vetta, invece, la Val Cengiotta nasconde nella sua conca un passaggio irto e con una grande pendenza costante che porta sull’Altopiano, sent. CAI n. 647.

Il bosco di faggi, querce ed abeti nasconde le alti pareti della Valle e le sommità che ci sovrastano.

Il panorama si apre solo quando si esce allo scoperto superando una grande cengia a quota 1000 m s.l.m.

Arrivati al Piazzale dei Granatieri a quota 1275 m s.l.m. con una breve passeggiata si raggiunge il Rifugio al Granatiere poco sopra, ottimo punto d’appoggio ma sempre molto affollato per pranzare o cenare.

Salendo invece alla nostra sx la mulattiera con segnavia n. 651, ci porta a raggiungere il “famoso” Salto dei Granatieri, punto rievocativo di una triste storia della I Guerra Mondiale. Continuando agevolmente con poca pendenza si arriva ad un panoramico piazzale verso l’Altopiano e brevemente alla cima del Monte Cengio.

Curioso ricovero lungo la salita

Salita difficile, notevole il dislivello dal parcheggio, con un sentiero poco segnalato a causa della poca manutenzione, intuibile anche grazie ai molti ometti costruiti dai passanti, non presenta notevoli difficoltà se non per la ripida ascesa, il sentiero è sicuro e raramente pericoloso.

Difficoltà: E (Escursionisti)

Cartografia Tabacco 050 Altopiano dei Sette Comuni – Asiago – Ortigara 1:25.000

3 h senza soste

Ritorno lungo il sentiero n. 643 che dopo la forcella Capel de Fero “regala” una discesa davvero difficoltosa, non pericolosa ma il fondo disconnesso abbassa il livello di sicurezza.

Dopo questa prima parte, un monotono zigzag con poca pendenza allunga notevolmente l’ormai facile camminata.

Dal bivio in località Forcella a quota 810 m s.l.m. diventa ancora più semplice, con il sentiero che si allarga notevolmente.

A quota 523 m s.l.m. troviamo la chiesetta di San Zeno con il percorso costellato dalle Stazioni delle Via Crucis che partono proprio dal bivio iniziale

2 h

Vicino al Rifugio al Granatiere

Copyright © 2020 www.VcomeViaggiare.it | Tutti i diritti riservati www.VcomeViaggiare.it | www.VcomeViaggiare.it non è responsabile dei contenuti dei siti segnalati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie Read More Ok