Nuova Zelanda: Introduzione della Electronic Travel Authority (ETA)

Le Autorità di immigrazione della Nuova Zelanda hanno annunciato l’introduzione della “Electronic Travel Authority” (ETA) per tutti i viaggiatori in arrivo dai Paesi (inclusa l’Italia) cui viene rilasciato attualmente un “visa waiver”. Saranno esclusi solo i cittadini australiani. L’ETA dovrà essere richiesta prima di partire (a meno che non si sia già titolari di un visto valido neozelandese), avrà una validità di 2 anni ed un costo variabile fra 9 e 12 NZD. A tale cifra dovrà aggiungersi un ammontare pari a 35 NZD a copertura dell’International Visitor Conservation and Tourism Levy (che avrà durata identica a quella dell’ETA o del visto di residenza). L’ETA sarà inoltre richiesta a tutti i viaggiatori in transito in Nuova Zelanda anche qualora quest’ultima non fosse la destinazione finale del viaggio. L’ETA sarà obbligatoria dal 1 ottobre 2019 e potrà essere richiesta dal 1 luglio 2019

Per maggiori informazioni si rimanda al seguente link: https://www.immigration.govt.nz/about-us/what-we-do/our-strategies-and-projects/eta-new-requirements

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie Read More Ok