Rifugio Pertini 2316 m s.l.m. – Via Ferrata Col Rodella

Col Rodella

In primis la ferrata anche se l’obbiettivo finale della nostra escursione giornaliera è stato il Rifugio Pertini; ci troviamo al cospetto del Sassopiatto, lungo le pendici che sovrastano la Val Duron, magnifica vallata che dalla Val di Fassa arriva fino al Massiccio dello Sciliar.

All’uscita della stazione a monte della funivia del Col Rodella, dopo un centinaio di metri il sentiero sulla dx scende passando sotto le funi, costeggia il crinale per un centinaio di metri salendo nel tratto finale fino ad incontrare la parete rocciosa e l’inizio della ferrata.

Prima vera ferrata per Leo

La roccia è solida, ricca di appoggi e ben appigliata, consente di arrampicare senza la necessità di utilizzare il cavo se non per la propria sicurezza.

Percorso semplice e mai troppo esposto, le protezioni in ottimo stato; la brevità ne facilita la frequentazione, possibile anche ai neofiti. Il termine coincide con la cresta del Col Rodella e sbuca poco sotto l’omonimo rifugio (2486 m s.l.m.).

Difficoltà: EEA (Escursionisti Esperti vie Attrezzate)

Ferrata del Col Rodella: 1 h

Sommità raggiungibile a piedi dal Passo Sella per la Forcella Rodella su sentiero SAT n. 557, passando per il Rifugio Des Alpes in 1 h, o con la funivia da Campitello di Fassa al Rifugio Des Alpes quindi a piedi in 10 min, o da Campitello con sent. n. 529 in 2 h e 30 min, o da Canazei con il sent. n. 530 in 3 h

Passo Sella
Gruppo del Sella e Piz Boè
In lontananza l’estensione del sentiero CAI n. 557

Recuperato il resto della “ciurma”, abbiamo approfittato del panorama offerto dalla grande terrazza del rifugio Col Rodella per un fugace pranzetto. Il Passo Sella, la Val Gardena, il Sassolungo, le Cinque Dita, la Punta Grohmann, Il Gruppo del Sella, Il Piz Boè, la Marmolada, la vista non si stanca mai, sempre deliziata da questo esaltante ambiente naturale.

Siamo in seguito scesi lungo la ripida carrareccia con segnavia n. 529 raggiungendo il rifugio Friedrich August e da qui un simpatico, assolato e affollato saliscendi ci ha portato brevemente al più autentico Rifugio Pertini, sent. CAI “Friedrich August” (Alta via dei Ladini) n. 557

40 min

Gruppo del Sassolungo

Scheda rifugio

Gruppo del Sassolungo – Località Pian di Sasc

Proprietà : privato

Tel. Guida Alpina Lorenzo: +39 328 8651993

E-mail: info@rifugiopertini.com

Sito: http://www.rifugiopertini.com

Posti letto: 10 in un’unica camerata

Servizi igienici con acqua calda

Servizi: ristorante

Copertura telefonica: ottima con Iliad/Wind

Periodo d’apertura: da metà giugno a metà settembre

Coordinate GPS: 46°30’07.24” N; 11°43’28.62” E

Canazei ai piedi del Gran Vernel e della Marmolada

Difficoltà: E (Escursionisti)

Cartografia Tabacco 06 Val di Fassa e Dolomiti Fassane 1:25000

Escursione effettuata in settembre 2021

Copyright © 2021 www.VcomeViaggiare.it | Tutti i diritti riservati www.VcomeViaggiare.it | www.VcomeViaggiare.it non è responsabile dei contenuti dei siti segnalati

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie Read More Ok