Bivacco Menegazzi 1737 m s.l.m. e Malga Camp

Parcheggio per poche auto in località Domadori o lungo la provinciale nella frazione Sarasin 1150 m s.l.m.

Si sale seguendo l’indicazione del cartello CAI in corrispondenza della stretta carrabile che porta alle località Faustin e Domadori

Pra della Forca

Da qui, sulla dx, si prosegue lungo una carrareccia cementata fino al Pra della Forca a quota 1418 m s.l.m. dove inizia sulla sx il sentiero CAI n. 720

Il bosco di larici e pini con gli evidenti schianti di Vaia e le nuvole basse cela un grande silenzio reso tale anche dalla zona non particolarmente frequentata

Immersi nelle nuvole

Quando il bosco lascia spazio ai bassi pino mugo nell’ampia zona prativa siamo già in corrispondenza dei pascoli della Malga Cavallera

Sentiero n. 720

A pochi minuti da quest’ultima si raggiunge il bivacco

1 h e 30 min

Pian Lonch

Sentiero ripulito grazie ad un duro lavoro, i segni della devastazione resteranno indelebili per molto tempo ancora. Non particolarmente difficile con dei magnifici panorami su tutta la vallata con le vette del Gruppo del Cimonega come sfondo

Finalmente il panorama

Il bivacco di proprietà del Gruppo Alpini di Gosaldo è sulla radura  “Pian Lonch” quasi pianeggiante ed assolata, un grosso masso adagiato sul retro sembra voglia proteggerlo dalle pareti verticali del gruppo orientale delle Pale di San Martino, con la Croda Granda e il Sass d’Ortiga che giganteggiano tra le nuvole

La struttura è ben organizzata ed accogliente, tavolino interno ed esterno, stufa a legna, reparto notte con 7 posti letto sopraelevato con vista, acqua presente in prossimità dei canaloni verso Malga Camp, segnale Iliad sempre presente.

Coordinate gps: 46° 13’46” N, 11° 55’38” E

Sentiero n. 733
Monte Sprit

Proseguendo lungo la dorsale con segnavia n. 773 c’è il sentiero per Malga Camp, l’erba alta, lo stretto camminamento ed un improvvisato passaggio sul canalone della Valle Sprit franato di recente rende l’insieme particolarmente ostico da affrontare con massima attenzione e cautela

Vallone Anteresass

Sentiero allietato in prossimità della Malga da rododendri, mirtilli ed una grande quantità di squisiti lamponi

1 h

Sentiero per il rientro lo stesso d’andata, poi lungo la carrareccia che scende da Malga Cavallera.

Non presente sulla carta la sterrata che da Malga Camp scende direttamente ricongiungendosi alla stessa forestale che ho percorso

Malga Camp in totale abbandono

Difficoltà: E (Escursionisti)

Cartografia Tabacco 022 Pale di San Martino 1:25.000

Escursione effettuata in settembre 2021

Copyright © 2021 www.VcomeViaggiare.it | Tutti i diritti riservati www.VcomeViaggiare.it | www.VcomeViaggiare.it non è responsabile dei contenuti dei siti segnalati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie Read More Ok