Roma: la “Città Eterna”

Guida al viaggio (la mia esperienza)

Introduzione ed itinerario

La Capitale è sicuramente una meta turistica eccezionale e unica, una tappa obbligatoria, un punto di partenza per intraprendere poi viaggi e avventure più “strong

La dimensione della città per chi come me proviene da una piccola provincia potrebbe spaventare ma, dopo un solo giorno di permanenza tutto Vi apparirà molto più semplice del previsto

Linee della metro, tram e bus diventeranno familiari ed insostituibili

I pochi romani di Roma incontrati si sono sempre dimostrati gentili e disponibili, a differenza di immeritevoli turisti, sgarbati e maleducati

E di turisti ce ne sono davvero tanti, difficile scegliere un periodo poco o meno affollato: Roma è una delle città più visitate al Mondo

Per motivi di lavoro o per gite di piacere ho raggiunto Roma in auto, treno e aereo; qualsivoglia mezzo a disposizione è buono, tanto: tutte le strade portano a Roma

Naturalmente partendo da Padova i fattori che possono influenzare il tipo di trasporto da scegliere sono: il tempo a disposizione, il numero delle persone che condivideranno il viaggio e, non per ultima, la possibilità economica

Per un vacanza piacevole senza affaticarsi una settimana è appena sufficiente per visitare almeno i luoghi di principale interesse

Se il tempo a disposizione è più lungo si potranno fare delle piacevoli scoperte nascoste ai più, ogni volta, infatti, trovo qualcosa di inaspettato e nuovo che rende prezioso ogni mio nuovo soggiorno

Ma lo scopo del viaggio è necessario per non perdere tempo inutilmente con lunghissime camminate da una parte all’altra della città, in quanto Roma offre moltissimo al turista

Per cominciare suggerisco di salire sul comune bus turistico che parte dal Piazza dei Cinquecento di fronte alla Stazione Termini e fare il giro della città con 25€

L’alternativa più economica è prendere un mezzo della comune linea urbana che fa il giro della città come il Tram n. 19 che parte da Piazza Risorgimento o da Piazza Porta Maggiore o il Tram n. 3 che parte da Valle Giulia, davanti al Bioparco o dalla Stazione di Trastevere

Roma, inoltre, offre tanti punti panoramici da cui goderne una splendida vista, dal terrazzo del Vittoriano alla Cupola di San Pietro, dal Pincio al Gianicolo

La cucina romana

Si fonda su antiche ricette tramandate di generazione in generazione; nelle piccole locande anche a prezzi decisamente contenuti

I piatti della tradizione sono: la coratella d’abbacchio con i carciofi, i saltimbocca alla romana, i carciofi alla giudia fritti, gli spaghetti alla carbonara con uova pancetta pepe e pecorini, gli spaghetti all’amatriciana con guanciale pecorino e pomodoro, la trippa alla romana, la coda alla vaccinara

Come muoversi a Roma

Metro, frequente e sicura

Metropolitana

Ad oggi sono attive 3 linee di metro, la linea A o linea rossa e la linea B o linea blu e parte della nuova linea C

Le stazioni capolinea della linea A sono Anagnina e Battistini, la B con partenza dalla stazione Laurentina arriva fino al capolinea Rebibbia e presenta una deviazione: la B1 verso il capolinea Jonio, mentre la C, inaugurata il 9 Novembre 2014, con cantieri aperti dappertutto attualmente non si congiunge con le altre due

Autobus e tram

Sono decisamente comodi in quanto raggiungono tantissimi punti di interesse turistico e la loro frequenza è costante (da Termini il n. 64 parte ogni 5 minuti)

L’azienda che si occupa della mobilità di Roma è l’Atac, nel sito ufficiale oltre ad esserci orari e percorsi delle linee, è disponibile una sezione che permette, inserendo luogo di partenza e arrivo, di calcolare il percorso e il mezzo da utilizzare con l’orario di passaggio da dove ci si trova

www.atac.roma.it

Cosa vedere (i principali musei, basiliche e monumenti; percorso metro e bus con partenza dalla Stazione Termini)

Altare della Patria (Piazza Venezia)

Bus: n. 40, 64, 170 scendere a Piazza Venezia dopo 3 fermate

L’Altare della Patria

È l’imponente ed importante monumento che rappresenta la storia dell’Italia negli ultimi due secoli

Chiamato Vittoriano dal nome di Vittorio Emanuele II di Savoia, il primo Re d’Italia

Inaugurato dopo 26 anni di lavori da Vittorio Emanuele III ma finito solo nel 1935

Simbolo di libertà ed unità, dal 1921 accoglie le spoglie del Milite Ignoto, il corpo di un soldato italiano morto durante la Prima Guerra Mondiale senza identità, a nome di tutti i militari caduti e mai riconosciuti

Progettato da Giuseppe Sacconi, che si inspirò ai templi ellenici, in marmo bottaccino,  racchiude diverse opere monumentali che rappresentano l’Italia intera

Il Vittoriano, in un’uggiosa giornata di novembre

L’ingresso alla scalinata fino ai bracieri con il Fuoco Sacro sempre acceso è gratuito, così come l’accesso tramite ascensore alla grande terrazza ai piedi delle due quadrighe

Il Museo del Risorgimento posto al suo interno è a pagamento ed aperto solo in caso di mostre

www.ilvittoriano.com

Basilica Papale di San Pietro (Piazza San Pietro)

Metro – linea A – fermata Ottaviano (dir. Battistini); Bus: n. 40 con fermata Conciliazione dopo 7 fermate

Basilica di San Pietro con il Ponte Sant’Angelo

Basilica simbolo del Cristianesimo, accoglie il visitatore con la maestosità degli spazi e la ricchezza architettonica dello splendido colonnato a quattro file che la circonda

La Pietà di Michelangelo Buonarroti

Nella più grande Chiesa del mondo vengono ospitate le tombe dell’apostolo Pietro e dei Papi, La Pietà di Michelangelo, un’opera unica, un capolavoro ricavato da un unico blocco di bianchissimo marmo di Carrara e una vastissima quantità di sculture e quadri opere di blasonati architetti di quel tempo: Bernini, Bramante, Raffaello, Giacomo della Porta e lo stesso Michelangelo

Con oltre 133 metri di altezza, 41.50 di diametro e ben 537 scalini dalla base dell’edificio fino alla lanterna, la cupola, “‘er cupolone” come dicono i romani, è l’emblema stesso della basilica e uno dei simboli di Roma

Progettata da Michelangelo Buonarroti ma realizzata da Giacomo Della Porta, il quale seguendo i disegni di Michelangelo, completò i lavori in soli due anni grazie all’aiuto di oltre 800 uomini

Piazza San Pietro con la sua grande scalinata e l’imponente porticato è un vero e proprio capolavoro di architettura realizzato da Gian Lorenzo Bernini

Al centro della piazza si erge l’Obelisco Vaticano, realizzato in granito rosso che svetta con i suoi 25 metri, sorretto alla base da quattro leoni di bronzeo

Ingresso gratuito

Cupola e tomba di San Pietro a pagamento

Basilica Papale di Santa Maria Maggiore (Piazza di Santa Maria Maggiore)

A 300 mt dalla Stazione Termini

Basilica Papale di Santa Maria Maggiore

È una delle quattro basiliche papali di Roma

Affreschi, mosaici, sculture, la Basilica racchiude una grandissima varietà di opere oltre  che la tomba di Bernini, la Reliquia della Sacra Culla, il Presepe del XIII secolo ed il Battistero

Coloratissimi  i mosaici racchiusi nei pannelli sotto le finestre, che rappresentano un ciclo di storie del Vecchio Testamento

Sotto il pontificato di Papa Giovanni Paolo II venne realizzato anche un Museo inaugurato dove sono contenuti tanti altri capolavori dell’antichità

Ingresso gratuito

Basilica Papale di San Giovanni in Laterano (Piazza San Giovanni)

Metro – linea A – fermata San Giovanni (dir. Anagnina)

Il Chiostro della Basilica

Viene definita “la madre di tutte le chiese” in quanto è la più antica Basilica del Mondo

Opera ristrutturata dallo scultore Borromini al suo interno custodisce un famoso affresco di Giotto raffigurante Papa Bonifacio VIII e le reliquie degli Apostoli Pietro e Paolo

Al suo esterno il Chiostro Lateranense, un’ingegnosa opera d’arte costruita con i resti romani e la Scala Santa, la scala salita da Gesù prima della sentenza di Ponzio Pilato; oggi, salita dai fedeli solo in ginocchio

Porta San Giovanni è una delle porte che si aprono nelle Mura aureliane di Roma, e deve il suo nome, immutato nel tempo, alla vicinanza alla omonima Basilica

Ingresso gratuito

Chiostro a pagamento

Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura (Via Ostiense)

Metro – linea B  – fermata San Paolo Basilica (dir. Laurentina)

Basilica di San Paolo fuori le Mura

La grande Basilica, seconda solo a San Pietro, ospita sotto l’altare il corpo del Santo nonché numerose opere, tra statue, affreschi e mosaici

Proprio questi ultimi raffigurano i ritratti di tutti i Pontefici, da San Pietro a Papa Francesco, l’unico ad essere illuminato

Distrutta da un maestoso incendio, è stata ricostruita con le elemosine dei fedeli

Il chiostro adiacente la Basilica, conserva numerosi reperti architettonici della vecchia Basilica

Ingresso gratuito alla Basilica

Chiostro e Pinacoteca a pagamento

www.basilicasanpaolo.org

Bioparco (all’interno del Parco di Villa Borghese)

Metro – linea A – fermata Flaminio o Spagna (dir. Battistini)

Interessante la missione perseguita dal giardino zoologico di Roma di conservazione delle specie protette e in via di estinzione

Presentando biglietti Trenitalia sconto di 4€ a biglietto solo il giovedì ed il venerdì

www.bioparco.it

Bocca della Verità (presso il portico della chiesa di S. Maria in Cosmedin)

Metro- linea B – fermata Circo Massimo (dir. Laurentina); Bus 170 fermata Bocca Verità dopo 9 fermate

Bocca della Verità, attrattiva imperdibile per adulti e bambini

Molto probabilmente la bocca della verità era un antico tombino del periodo imperiale, oggi è una grande attrattiva per grandi e piccini che sfidano il leggendario morso se ponendosi una domanda si risponda con una falsità

Piazza Bocca della Verità

Al lato opposto della strada si potrà ammirare la Fontana dei Tritoni, il Tempio di Ercole Vincitore ed il Tempio di Portuno

Ingresso gratuito

Castel Sant’Angelo e il suo museo (Lungotevere Castello, 50)

Metro – linea A – fermata Lepanto o Ottaviano (dir. Battistini); Bus: n. 40 fino al capolinea Piazza Pia o fermata Ponte Vittorio Emanuele

Castel Sant’Angelo prima del temporale

L’inespugnabile fortezza ideata dall’Imperatore Adriano come proprio mausoleo funebre nel corso della storia ha subito notevoli restauri e modifiche

Curioso il passaggio sopraelevato che unisce le mura vaticane al Castello, il Passetto del Borgo, “er passetto“, utilizzato come via di fuga dai Papi in caso di attacco

All’interno del Castello c’è la sede del Museo Nazionale che consente di visitare le suggestive sale, ammirarne le preziose collezioni di dipinti e manufatti, godere delle numerose esposizioni e mostre temporanee che si avvicendano all’interno del Castello durante l’anno

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto Cumulativo per i siti di Castel Sant’Angelo + Museo Nazionale di Palazzo Venezia in Via del Plebiscito, 118 (Bus 64 fermata Plebiscito)

Gratuito con Roma Pass

www.castelsantangelo.com

www.castelsantangelo.beniculturali.it

Chiesa di San Luigi dei Francesi  (a pochi metri da Piazza Navona)

Bus n. 64 per 9 fermate

Il Trittico di Michelangelo Merisi detto Caravaggio

Per gli amanti del Caravaggio non può mancare la visita di questa Chiesa barocca che custodisce nella Cappella Contarelli il suo famoso trittico: Il Martirio di San Matteo, La vocazione di San Matteo e San Matteo e l’Angelo

Altre opere importanti presenti al suo interno sono l’affresco del Domenichino (Storie di Santa Cecilia) e la copia della Santa Cecilia del Raffaello eseguita da Guido Reni

Ingresso gratuito

Chiesa di Santa Maria del Popolo (in Piazza del Popolo)

Metro – linea A – fermata Flaminio (dir. Battistini)

Caravaggio: La Conversione di San Paolo

È una delle Chiese più interessanti di Roma, al suo interno i celebri affreschi del Pinturicchio, le sculture del Sansovino e due quadri del Caravaggio

Ingresso gratuito

Circo Massimo

Metro- linea B – fermata Circo Massimo (dir. Laurentina)

Circo Massimo

È il circo più famoso di Roma, qui oltre 2000 anni fa si svolgevano le corse delle quadrighe, le carrozze trainate da quattro cavalli; poteva ospitare oltre 300000 persone in piedi

Oggi si presenta come una grande zona verde dove si svolgono grandi eventi, manifestazioni, convegni, concerti e feste

Ingresso gratuito

Colosseo (Piazza del Colosseo)

Metro – linea B – fermata Colosseo (dir. Laurentina)

Il Colosseo di notte

L’Anfiteatro Flavio, edificato in epoca Flavia, è il simbolo di Roma, una delle sette meraviglie del mondo moderno e Patrimonio dell’Unesco, disegna un itinerario che comprende il Foro Romano, la più importante area archeologica di Roma e i Fori Imperiali

Nel 72 d.C. Vespasiano ne iniziò la costruzione, l’opera fu finanziata principalmente con il bottino ottenuto dal saccheggio del tempio di Gerusalemme, avvenuto due anni prima

Divenne immediatamente simbolo della grandezza imperiale e fu utilizzato principalmente per eventi celebrativi e per lo svago e il divertimento del popolo che poteva assistere agli spettacoli dei gladiatori, alle rievocazioni di battaglie famose e a drammi basati sulla mitologia greca

Conosciuto con il nome di Colosseo a causa della colossale statua di bronzo di Nerone che nel II secolo d.C. fu messa vicino al monumento

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto cumulativo Anfiteatro Flavio: Colosseo + Palatino + Foro Romano (museo escluso)

Ingresso gratuito con Roma Pass

www.coopculture.it

Crypta Balbi Museo Nazionale (Via delle Botteghe Oscure, 31)

Bus 40 fermata Argentina

Questo scavo archeologico può ritenersi uno dei più riusciti progetti di archeologia urbana, in quanto, le aree utilizzate hanno sempre avuto una continuità di vita fino ad oggi

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto cumulativo: Crypta Balbi + Palazzo Altemps + Palazzo Massimo + Terme di Diocleziano

Ingresso gratuito con Roma Pass

www.museonazionaleromano.beniculturali.it/it/169/crypta-balbi

Fontana di Trevi (Piazza di Trevi)

Metro – linea A – fermata Barberini (dir. Battistini); Bus: n. 85 fermata Tritone/Fontana di Trevi dopo 5 fermate

È la più nota tra le fontane di Roma

Fontana di Trevi

Fra le leggende metropolitane che si narrano sul celebre monumento, la più nota certamente è quella secondo la quale colui che getta una moneta nella fontana, rigorosamente di spalle, farà ritorno a Roma

Fu iniziata da Nicola Salvi nel 1732 e completata nel 1762 da Giuseppe Pannini

Il monumento è alimentato da uno dei più antichi acquedotti romani e l’acqua che sgorga è potabile

Gli zampilli, gli scrosci e i giochi d’acqua animano l’importante scenografia raffigurante l’imponente Oceano su un cocchio a forma di conchiglia trainato da cavalli marini e guidato da tritoni

Fori imperiali

Metro – linea B – fermata Colosseo (dir. Laurentina)

Fori Imperiali

Le antiche piazze monumentali con gli attigui palazzi venivano chiamati Fori; il Foro di Cesare, il Foro di Augusto, Il Foro Della Pace di Vespasiano, il Foro di Nerva, il Foro di Traiano con il complesso dei mercati traianei, l’Arco di Tito e l’Arco di Costantino, furono riportatati alla luce a seguito della demolizione di vecchi edifici

I resti dei palazzi imperiali o Domus del Palatino, uno dei sette colli di Roma, separano i Fori dal Circo Massimo, comprendono la Domus Tiberiana, la Domus Transitoria, La Domus Flavia, la Domus Augustana e la Domus Severiana

Dal colle si gode una vista senza pari, per il complesso di rovine, per l’ornamentazione sapientemente adattata e per il panorama veramente stupendo che si ammira

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto cumulativo Anfiteatro Flavio: Colosseo + Palatino + Foro Romano (museo escluso)

Ingresso gratuito con Roma Pass

www.capitolium.org

Galleria Borghese (Piazzale Scipione Borghese, 5)

All’interno del parco di Villa Borghese l’odierno Museo e Galleria Borghese nasce come collezione privata, al suo interno una grandissima quantità di opere d’arte, dalle sculture del Bernini e del Canova, ai dipinti di Tiziano, Caravaggio, Raffaello, Rubens, Reni e molti altri artisti dell’epoca rinascimentale

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Ingresso gratuito con Roma Pass ma prenotazione obbligatoria allo +39 06 32810

www.galleriaborghese.beniculturali.it

Leonardo da Vinci Experience (Via della Conciliazione, 19)

Metro – linea A – fermata Lepanto o Ottaviano (dir. Battistini); Bus: n. 40 fino al capolinea Piazza Pia

In questa mostra permanente si possono ammirare 46 fedeli riproduzioni delle macchine costruite dal Genio Universale e 22 dipinti tra i quali la Gioconda, realizzati con gli stessi materiali e le stesse metodologie dell’epoca rinascimentale

L’intera mostra è arricchita da un percorso interattivo e multimediale che rende la visita adatta a tutti, ma l’interagire con le diverse invenzioni la renderà estremamente piacevole ed interessante soprattutto ai bambini

www.leonardodavincimuseo.com

Maxxi (Via Guido Reni, 4 a)

Bus: n. 910 dopo 17 fermate scendere fermata Flaminia/Reni

Progetto dell’architetto anglo-iracheno Zaha Hadid, il Museo Nazionale per le Arti del XXI secolo è un complesso a sviluppo orizzontale concepito come “un delta con vari fiumi”: otto volumi longitudinali, intrecciati e piegati tra di loro solcano una vastissima area di circa 30 mila metri quadri

Gli spazi interni sono dedicati alla creatività contemporanea, pensati come raccoglitori per la cultura, la sperimentazione, lo studio e la ricerca

www.fondazionemaxxi.it

Mercati di Traiano e Museo dei Fori Imperiali (Via IV Novembre, 94)

Bus n. 40 fermata Nazionale/Quirinale

Il piazzale antistante i Mercati di Traiano

Realizzati nei primi anni del II secolo d.C., i Mercati di Traiano erano destinati, per la presenza di magazzini, negozi e uffici dell’amministrazione imperiale, a funzioni commerciali e amministrative

Mercati di Traiano: le botteghe degli artigiani

Il Museo dei Fori costituisce il primo esempio di museo di architettura antica ed espone delle ricomposizioni di parte decorative, architettoniche e scultoree degli antichi Fori, ed è legato al grandioso sistema urbanistico dei Fori di Cesare, di Augusto, il Tempio della Pace, Di Nerva e di Traiano

Mercati di Traiano: busto

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Gratuito con la Roma Pass

www.mercatiditraiano.it

Musei Capitolini (Piazza del Campidoglio)

Bus 40 fermata Piazza Venezia

Musei Capitolini: salone

I due palazzi rinascimentali che ospitano i primi musei pubblici del mondo si affacciano con il Palazzo Senatorio (sede amministrativa del comune di Roma) su Piazza del Campidoglio, disegnati da Michelangelo e realizzati da Giacomo Della Porta

Statua in bronzo di Marco Aurelio

L’opera più importante è la Statua Equestre in bronzo di Marco Aurelio e il simbolo di Roma, la Lupa, con Romolo e Remo, anch’essa in bronzo

La Lupa, simbolo di Roma

Manufatti, reperti, dipinti, un’infinità di opere d’arte che regalano al visitatore la storia della Capitale

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Gratuito con la Roma Pass

www.museicapitolini.org

Musei Vaticani (Viale Vaticano, 100)

Metro – linea A – fermata Ottaviano (dir. Battistini)

Musei Vaticani: La Creazione di Michelangelo

I palazzi Vaticani sono un mondo in se stessi, un insieme di edifici con innumerevoli stanze, saloni, musei, gallerie, librerie, cappelle, corridoi, cortili, giardini, ricchi di innumerevoli tesori d’arte di ogni genere, tra tutti la grandiosa Cappella Sistina con l’inimitabile Giudizio Universale di Michelangelo

Dal Rinascimento in poi, non c’è grande artista che non abbia lasciato qui l’impronta immortale del suo genio

Per visitarli tutti non basta un intero giorno e le code d’ingresso sono davvero lunghissime, suggerisco di prendere una guida con l’ingresso prioritario compreso

Chiusi alla domenica a parte l’ultima domenica di ogni mese, che rimarranno aperti al mattino e gratuiti

www.museivaticani.va

Museo dell’Ara Pacis (Lungotevere in Augusta)

Metro – linea A – fermata Flaminio (dir. Barberini)

Ara Pacis

L’Altare della Pace, uno dei massimi esempi dell’arte classica, fu costruita per celebrare il consolidamento del potere di Roma sotto l’impero di Augusto, in occasione delle imprese da lui portate a termine a nord delle Alpi tra il 16 e il 13 a.C.

Inaugurata nel 9 a.C., venne edificata lungo la via Flaminia, al confine del Campo Marzio settentrionale

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

www.arapacis.it

Museo Explora, il museo dei Bambini (Via Flaminia, 80/86)

Metro – linea A – fermata Flaminio (dir. Battistini)

Struttura permanente per bambini da 0 a 11 anni, a pochi passi da Piazza del Popolo, è stata realizzata sul modello dei musei didattici internazionali per bambini, in cui i più piccoli possono osservare, toccare e scoprire in piena autonomia attraverso gioco e socialità

www.mdbr.it

Palazzo Altemps Museo Nazionale (Via Sant’Apollinare, 8)

Bus 64 fermata C.so V. Emanuele/Navona

Il palazzo oggi sfoggia il suo originario aspetto cinquecentesco grazie al recente restauro curato dal Ministero dei Beni Culturali

Nelle sale ancora in parte affrescate è possibile ammirare sculture greche e romane appartenute nei secoli XVI e XVII a varie famiglie della nobiltà romana

Il palazzo ospita nuclei di collezioni di reperti classici, una notevole quantità di pregiati marmi antichi e sculture proveniente da diverse collezioni

Tra le sculture in esposizione, si possono ammirare il gruppo del Galata suicida con la moglie, Oreste ed Elettra, l’Ares e la testa di Giunone e il famoso originale greco del V sec. a.C. cosiddetto “Trono Ludovisi”, proveniente da scavi effettuati in quella zona

Palazzo Altemps ospita anche un nucleo della collezione egizia del Museo Nazionale Romano, che raccoglie materiali provenienti dal santuario di Iside e Serapide del Campo Marzio nonchè i reperti dello scavo del santuario siriaco del Gianicolo

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto cumulativo: Crypta Balbi + Palazzo Altemps + Palazzo Massimo + Terme di Diocleziano

Gratuito con Roma Pass

www.museonazionaleromano.beniculturali.it/it/171/palazzo-altemps

Palazzo delle Esposizioni (Via Nazionale, 194)

Bus 64, 70, 71, 117, 170, H fermata Nazionale/Palazzo Esposizioni alla terza fermata

Cortometraggio Pixar

Il bell’edificio in stile neoclassico ospita numerose mostre, durante l’ultima mia permanenza a Roma c’era la bellissima mostra della Pixar, regina dell’animazione cinematografica

www.palazzoesposizioni.it

Palazzo di Montecitorio (Piazza di Montecitorio)

Bus n. 40 fermata Argentina dopo 4 fermate

Sede parlamentare della Camera dei Deputati, costruito dal Bernini e riadattato nel XX secolo dall’architetto Basile

Nella piazza antistante svetta l’Obelisco Egizio

Palazzo non visitabile all’interno

Palazzo Massimo alla Terme Museo Nazionale (Largo di Villa Peretti, 2) (250 mt dalla Stazione Termini)

Palazzo Massimo: salone espositivo

Le sale espositive raccolgono diversi capolavori della scultura classica influenzata dall’arte ellenistica, i mosaici, i bronzi e gli affreschi recuperati dalle antiche ville e nel piano interrato le collezioni di monete, monili, gioielli e gemme

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto cumulativo: Crypta Balbi + Palazzo Altemps + Palazzo Massimo + Terme di Diocleziano

Gratuito con Roma Pass

www.museonazionaleromano.beniculturali.it/it/170/palazzo-massimo

Pantheon (Piazza della Rotonda)

Metro – linea A  – fermata Barberini; Bus: n. 40 fermata Argentina dopo 4 fermate

L’oculos nel Pantheon

Dedicato al culto di tutti gli dei, il Pantheon fu costruito dal l’imperatore Adriano sotto il cui regno l’impero di Roma raggiunse il culmine del suo splendore tra il 118 e il 125 d.C. sui resti di un precedente tempio del 27 a.C., di cui porta ancora l’iscrizione

Venne poi consacrato come Chiesa Cristiana nel 609 d.C. con il nome di S. Maria ad Martyres

Nel 1870 è divenuto sacrario dei re d’Italia e accoglie le spoglie di Vittorio Emanuele II, Umberto I e Margherita di Savoia

Vi è anche sepolto il sommo artista rinascimentale Raffaello Sanzio

È un’autentica opera d’arte, un capolavoro di architettura ed ingegneria ed è riuscito a resistere quasi 2000 anni grazie alla geniale scelta dei materiali da costruzione

Al suo interno le innumerevoli opere d’arte che originariamente servivano a rappresentare le sette divinità romane collegate al culto dei pianeti del Sole e del a Luna

Al centro della cupola l’oculus, il foro dal diametro di circa 9 metri costruito come unico accesso alla luce

La particolarità sta nel fatto che la pioggia, anche se battente, all’entrata si sminuzza in piccole particelle dando l’impressione che non piova e grazie ai 24 piccoli fori nel pavimento drena con facilità

Ingresso gratuito

Parco dell’Appia Antica (Via Appia Antica 251 oppure Via Appia Nuova, 1092)

Metro – linea A – fermata Colli Albani (dir. Anagnina)

La fermata è di fronte all’ingresso sulla Via Appia Nuova

Via Appia

È la strada che più di tutte presenta interessantissimi elementi archeologici, artistici e paesaggistici

Si incontrano memorie storiche in un contesto naturale senza pari, tra cui le catacombe, i cimiteri sotterranei dei primi Cristiani

In origine, secondo il costume romano, era costeggiata per molte miglia da sepolcri di nobili famiglie defunte

Biglietto Cumulativo: Mausoleo di Cecilia Metella e Castrum Caetani + Villa dei Quintili

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Prima domenica del mese ingresso gratuito

www.parcoarcheologicoappiaantica.it

Piazza Colonna

Bus n. 85 per 6 fermate, scendere alla fermata S. Claudio

Dopo la morte dell’imperatore Marco Aurelio, il Senato fece erigere un tempio e una Colonna in suo onore, ornata da bassorilievi e sormontata da una statua di bronzo che lo raffigura

Piazza del Popolo

Metro – linea A – fermata Flaminio (dir. Battistini)

Piazza del Popolo dal Pincio

La vastissima piazza simmetricamente perfetta con al centro l’Obelisco Flaminio (alto 36,5 mt), portato a Roma da Augusto e qui innalzato dal Fontana nel 1589

Bellissime le due fontane: Della Dea e Del Trullo

Poste all’inizio di via del Corso le due Chiese gemelle (Santa Maria dei Miracoli e Santa Maria in Montesanto) e la Chiesa di Santa Maria del Popolo

Piazza Navona

Bus n. 64 fermata Corso Vittorio Emanuele dopo 9 fermate

Piazza Navona

È sicuramente la più elegante e la più gioiosa Piazza Romana, sorta sulle ceneri dello Stadio di Domiziano, con le sue magnifiche fontane (Fontana di Nettuno e Fontana del Moro e dei Quattro Fiumi: Nilo, Gange, Danubio e Rio de la Plata disegnata da Gian Lorenzo Bernini) è ancora oggi un punto di ritrovo per i romani e i turisti che si trattengono nei molti caffè all’aperto che la circondano

Utilizzata in antichità per gare atletiche e competizioni di vario tipo, oggi Piazza Navona ospita ogni giorno artisti di strada, pittori e ritrattisti, nel periodo natalizio si arricchisce con le colorate bancarelle del mercatino di Natale

Nelle immediate vicinanze c’è il Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica

Piazza di Spagna

Metro – linea A – fermata Spagna (dir. Battistini)

Piazza di Spagna, la Barcaccia e la scalinata della trinità dei Monti

La più famosa piazza della Capitale, prende il nome dalla vicina ambasciata Spagnola, con la bella scalinata con i suoi 135 scalini che porta alla Chiesa della Trinità dei Monti e la Barcaccia, la fontana realizzata da Pietro e Gian Lorenzo Bernini nel 1627

Una curiosità, l’acqua che scorre dalla prua e dalla poppa della barca è potabile

Piramide Cestia (Piazzale Ostiense) e cimitero acattolico

Metro – linea B – fermata Piramide (dir. Laurentina)

Piramide Cestia

La famosa Piramide fatta costruire dal politico e membro del collegio sacerdotale degli Epulioni Caio Cestio prendendo spunto dalle maggiori presenti in Egitto

È aperta per le visite il 2° e 4° sabato del mese per i singoli alle ore 11.00, per i gruppi alle ore 10.00 e 12.00 e il 1° e il 3° sabato di ogni mese, alle 10.30, dopo la visita al Museo della Via Ostiense, è consentito l’accesso alla Piramide

E’ indispensabile la prenotazione al n. 06 5743193 (Museo della Via Ostiense-SSBAR)

Cimitero inglese: tomba di Gramsci

Per delle ottime foto suggerisco di entrare nell’adiacente cimitero inglese acattolico ad offerta libera, decisamente particolare, al suo interno anche le tombe di Gramsci, di Gothe e della Famiglia Bulgari

Quirinale (Piazza del Quirinale)

Bus n. 40-60-64-70-117-170-H fermata Nazionale/Quirinale

Dal 1946 è la sede della Presidenza della Repubblica Italiana

All’interno del palazzo si possono ammirare opere d’arte del Bernini, di Guido Reni e di molti altri importanti artisti, inoltre ospita il testo originale della Costituzione Italiana

Ingresso gratuito per il percorso artistico-istituzionale con prenotazione obbligatoria allo 06-39967557 o on-line (1,50 €)

Teatro di Marcello (Via del Teatro Marcello,1)

Bus: n. H fermata Teatro Marcello/Ara Coeli dopo 4 fermate

Teatro di Marcello

È il solo teatro della Roma Antica che rimanga ancora visibile

Fu iniziato da Cesare e terminato da Augusto nell’11 a.C.; praticamente è un piccolo Colesseo ma edificato parecchi anni prima, vi si svolgevano speciali feste e spettacoli scenici

Nelle immediate vicinanze c’è quel che resta del Tempio di Apollo

Entrambi visitabili solo esternamente

Terme di Caracalla (Viale Terme di Caracalla, 52)

Metro- linea B – fermata Circo Massimo; Bus 714 fermata Terme di Caracalla

Terme di Caracalla

Le Terme di Caracalla furono progettate e iniziate dall’imperatore Settimio Severo, ma furono completate dal figlio Marco Aurelio Antonino Bassiano detto Caracalla

Nelle terme potevano bagnarsi contemporaneamente 1600 persone in grandi sale per bagni caldi, tiepidi e freddi

Il rito per la cura del corpo era proposto a tutti i cittadini e l’imponenza della costruzione con i suoi marmi, le colonne colossali, le statue più belle, le vasche in basalto e granito davano l’immagine della grandezza dell’impero

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Prima domenica del mese ingresso gratuito

www.soprintendenzaspecialeroma.it/schede/terme-di-caracalla_3009

Terme di Diocleziano (Via E. De Nicola, 78)(vicino a Termini)

Il colossale complesso fu realizzato per favorire la popolazione dei quartieri a Nord, ancora più capienti di quelle di Caracalla costruite un secolo prima

Ingresso gratuito per i minorenni residenti nella Comunità Europea

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto cumulativo: Crypta Balbi + Palazzo Altemps + Palazzo Massimo + Terme di Diocleziano

Gratuito con Roma Pass

www.museonazionaleromano.beniculturali.it/it/163/terme-di-diocleziano

Villa Borghese

Metro- linea A – fermata Spagna (dir. Battistini)

Il verde parco pubblico di Villa Boghese ospita una grandissima area museale, comprendente la famosa Galleria Borghese, il Bioparco, il Museo Carlo Bilotti e molti altri musei meno importanti ma non per questo meno interessanti

Ingresso gratuito

Musei sempre gratuiti

Museo Napoleonico (Ponte Umberto I, 1) www.museonapoleonico.it

Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina (Largo di Porta San Pancrazio) www.museodellarepubblicaromana.it

Museo Carlo Bilotti (Viale Fiorello La Guardia) www.museocarlobilotti.it

Museo storico della Liberazione (Via Tasso, 145) www.museoliberazione.it

Museo di scultura antica Giovanni Barracco (Corso Vittorio Emanuele 166/a) www.museobarracco.it

Museo delle Mura (Via di Porta S. Sebastiano, 18) www.museodellemuraroma.it

Museo di Casal de’ Pazzi (Viale Egidio Galbani) www.museocasaldepazzi.it

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese (Viale Pietro Canonica, 2) www.museocanonica.it

Villa di Massenzio e Mausoleo di Romolo (Via Appia Antica, 153) www.villadimassenzio.it

Suggerimenti

In quest’ultima visita ho acquistato la Roma Pass 72 h per 38.50€ (novembre 2018)

Nelle 72 ore comprende: servizi pubblici gratuiti, primi due ingressi omaggio e a seguire il biglietto ridotto nei musei e siti statali (non sempre le mostre sono comprese)

www.romapass.it

Naturalmente Roma è… tante altre cose, un palinsesto culturale incredibile, mostre, spettacoli, eventi, sempre!!!

Il Ghetto ebraico con la Sinagoga e le strette viuzze con i negozi di artigianato sono un’ottima e rilassante alternativa al caos turistico

Il Lungotevere per una passeggiata romantica ammirando le bancarelle con i suggestivi ponti sul Tevere, anche di sera lo spettacolo è formidabile

Tassa di soggiorno se si superano le 3 notti, alla stesura dell’articolo erano 3€ al giorno sopra i 10 anni

Copyright © 2018www.VcomeViaggiare.it | Tutti i diritti riservatiwww.VcomeViaggiare.it | www.VcomeViaggiare.itnon è responsabile dei contenuti dei siti segnalati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie Read More Ok